Giacimenti fossili di Colle Curti e Cesi nel Museo Paeontologico di Serravalle di Chienti

A partire dalla seconda metà degli anni ’80 del secolo scorso, nelle località di Colle Curti e Cesi a 2-3 km da Corgneto, sono state individuate delle sequenze sedimentarie di origine fluvio – lacustre che hanno restituito numerosi resti fossili di vertebrati databili rispettivamente a 900.000 e 700.000 anni fa, cioè nel periodo Galeriano del Pleistocene inferiore.

In particolare a Colle Curti sono stati individuati i resti di elefante, rinoceronte, ippopotamo, cervo, cane, orso, ienide e roditore.

Il bacino di Cesi, più recente, è caratterizzato da una successione sedimentaria lacustre meno spessa di quella di Colle Curti. L’associazione faunistica comprende elefanti, rinoceronti, equidi, ippopotami, daini, cervi, bisonti ed una tigre dai denti a sciabola.

La parte più consistente di questi reperti è visibile nel Museo di Serravalle di Chienti, altri reperti non meno importanti sono esposti nel Museo di Scienze Naturali dell’Università di Camerino.

Leggi in / Read in : Inglese